skip to Main Content
331-3506264   Team   Blog   Shop
AVIATION

AVIATION

L’Aviation è rimasto a lungo un drink dal passato incerto, o quanto meno travisato. Fino al 2004 veniva universalmente considerato un cocktail dai natali londinesi poiché la prima menzione a stampa, fino allora conosciuta, veniva reputata quella presente sul Savoy Cocktail Book di Harry Craddock, pubblicato nel 1930, che prevedeva l’unione di gin, succo di limone e maraschino. La situazione cambiò nel 2004, come precedentemente preannunciato:  mentre David Wondrich stava svolgendo i propri studi (che poi convergeranno nella stesura di Imbibe, prima edizione stampata nel 2007) su drink, barman e loro libri, si imbatté su eBay in una rarissima copia di Recipes for Mixed Drinks, opera auto-pubblicata nel 1916 da Hugo Ensslin. Wondrich stesso racconta che la prima volta che mise gli occhi fra le righe del libro per poco non si soffocò con la zuppa che stava mangiando per pranzo: l’opera si rivelò una pietra miliare della storia della miscelazione.

L’importanza del libro di Ensslin non si deve alla fama del proprio autore, un barman impiegato in un albergo di secondo ordine a New York, mai citato sui giornali del tempo ne tanto meno famoso fra i comuni frequentatori di locali della metropoli statunitense, tanto da aver lasciato dietro di se una assenza di notizie quasi totale che si ridimensiona solo su alcune questioni biografiche come la data e il luogo di nascita (Germania, 25 ottobre 1880), l’anno di arrivo in America (1896), l’arruolamento volontario nella prima guerra mondiale e il proprio suicidio (1930); l’importanza del libro non risiede nemmeno nella bellezza della pubblicazione; ne nell’originalità delle ricette. L’opera è importante perché rappresenta l’ultimo libro di miscelazione stampato prima del Volstead Act e dell’instaurarsi del Proibizionismo, e, secondo proprio le intenzioni dell’autore, ci consegna un elenco completo delle bevande miscelate a New York prima della “dry law”.

L’impatto di Ensslin sulla miscelazione mondiale risulta ancora più evidente se consideriamo che alcuni studi farebbero derivare 146 ricette del Savoy Cocktail Book (circa 1/6 del numero totale presente nell’opera di Craddock, che per decenni è stato un importante punto di riferimento nella formazione e nel lavoro di numerose generazioni di barman) proprio da Recipes for Mixed Drinks. Fra queste ricette spicca l’Aviation e proprio la versione di Ensslin, che rispetto a quella di Craddock prevede l’aggiunta della crema di violetta, ci dona finalmente la spiegazione del nome dato al drink: l’utilizzo del liquore colorerebbe infatti la miscela di un pallido azzurro che ricorda il cielo.

Ricetta:

  • 3/4 oz Succo di Limone
  • 1 oz 1/2 London Dry Gin
  • 1 1/2 Tsp (7,5 ml) Maraschino
  • 1 Tsp (5 ml) Créme de Violette

Tecnica di miscelazione: Shake

 

Se sei un appassionato di Gin scopri la ricetta del Ramos Gin Fizz. 

Se la miscelazione è la tua passione scopri il nostro corso barman.

 

 

Credit : Andrea Dolcini

 

Back To Top